martedì 4 dicembre 2018

Bohemian Rhapsody - 5 curiosità sulla storia dei Queen

Amateli o odiateli, ma nessuno può essere indifferente al fenomeno Queen.
Invisi alla stampa, amati dai fan, celebrati dal cinema.
Il progetto su Bohemian Rhapsody era in gestazione da diversi anni
ma oggi diviene realtà tangibile.


Vi sono però nel film diverse inesattezze storiche e reinterpretazioni di fatti realmente accaduti, in alcuni casi vere e proprie esasperazioni della storia del gruppo

Scopriamole assieme.


*Alcuni eventi potrebbero risultare spoiler*




La Disputa su Bohemian Rhapsody: Questo evento è perlopiù veritiero; la canzone durava troppo ed era troppo complessa tanto nella melodia quanto semplice nel testo. I discografici si opposero alla sua messa in onda in radio, timorosi del rischio, e solo un DJ di un emittente privata accettò di mandarla in onda a ripetizione, decretandone il successo.
Successo non sufficiente per la critica sempre avversa alla band che stroncò la canzone in toto senza comprenderne la valenza tecnica ed artistica. 

I meriti di Bohemian Rhapsody non si fermano alla parte musicale ma il video della canzone è uno dei primissimi video su una canzone mai realizzati, prima che diventasse uno standard nell'industria discografica.


La spaccatura nella Band: Questo evento non c'è mai stato.
A quanto pare non fu il frutto di una vera lite fra i componenti del gruppo ma un semplice
"ho bisogno di fare qualcosa per conto mio".
Freddie Compose ben due album solisti di cui uno è quello del 1985 intitolato Bad Guy e che conteneva la famosa "Living on my Own".
A onor del vero vi furono contrasti sulla patertnità delle canzoni da parte dei membri del gruppo, con seguenti testa a testa fra Roger Taylor e Mercury e a volte anche con Brian May.


Se mai c'è stata una spaccatura nel gruppo il dubbio lo fugò Freddie sul palco di Wembley pronunciando la famosa frase "ho sentito delle voci che parlavano di come i Queen siano in procinto di separarsi, voi che ne dite? Quelle voci provenivano da qui!" indicando il sedere e sfatando le dicerie sullo scioglimento della band.


Il fallimento del video di "I Want to Break Free": Fatto reale, il video della canzone non andò bene negli stati uniti, precludendo alla band future esibizioni nel paese e i Queen non riuscirono più a rimontare nelle classifiche americane se non molto dopo.
Particolare scandalo aveva suscitato il travestitismo dei membri del gruppo nel video.
La "scandalosa" idea era però della ragazza di Roger Taylor, che diede l'idea di parodiare una soap opera molto famosa nel Regno Unito chiamata Coronation Street.
Ovviamente non fu compreso il tentativo di ironia, e la stampa utilizzò la cosa per infilare un altro colpo al costato dei Queen.


La scoperta dell'AIDS: Non è sicuro se Freddie Mercury avesse o conoscesse la malattia nel 1985, è certo però che ebbe dei piccoli problemi di salute prima dell'esibizione sul palco del Wembley Stadium (un banale mal di gola).
I dati reali dell'avanzamento della malattia però si hanno nel 1987 da quel momento in poi la malattia lo avrebbe portato alla morte nel Novembre 1991
I membri della band seppero di questa cosa solo dopo la prima prognosi, in quanto la malattia fu sempre vissuta col massimo riserbo e dignità da parte del Frontman.


Il Concerto del Live Aid: In assoluto uno dei più grandi concerti nella storia della musica mondiale, è reso perfettamente e verosimilmente nel film, ma non fu affatto il risultato di una spaccatura nel gruppo.
I Queen entrarono in sordina nel programma dell'evento, ma solo perchè l'organizzatore Bob Geldoff non li chiamò temendo che potessero rifiutare. Furono May e Taylor a prendersela per il mancato invito e al momento della chiamata vera e propria quasi rifiutarono.
Intervenne Mercury che era interessato alla questione Etiope, e così i Queen si esibirono sul palco di Wembley, decretando uno dei picchi più alti della loro carriera.


-Nero-

5 commenti:

  1. Ottimo articolo che fa luce sulle (volute) inesattezze del film, che ha dovuto romanzare un po' ma per fortuna restituendo una grande emozione^^

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Tutto molto interessante, grazie.

    RispondiElimina